Ortodonzia linguale con o senza attacchi? Apparecchi linguali a confronto

ortodonzia linguale con attacchi
Apparecchio linguale win di ultima generazione

Sempre più di frequente nell’immaginario dei pazienti si genera curiosità nei confronti della ortodonzia linguale con o senza attacchi, vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Cos’è l’ortodonzia linguale?

L’ortodonzia linguale è una tecnica ortodontica che consente la correzione dei denti disallineati tramite un apparecchio fisso invisibile perché incollato sulla faccia interna (linguale) dei denti; in questo modo l’allineamento dei denti può avvenire in totale discrezione senza che l’apparecchio ortodontico sia visibile, ma anche in assoluto comfort dal momento che gli attacchi linguali miniaturizzati di ultima generazione assicurano un adattamento pressocchè immediato all’apparecchio.

Come nasce l’ortodonzia linguale?

L’ortodonzia linguale nasce negli anni 80 ad Hollywood per l’esigenza di correggere i sorrisi delle stelle del cinema senza il disagio e l’ingombro estetico degli apparecchi metallici convenzionali.

I primi attacchi o brackets ad essere incollati sulla faccia interna dei denti erano semplicemente attacchi standard dei comuni apparecchi ortodontici per applicazione sulla superficie esterna dei denti, che venivano adattati ed utilizzati sulla faccia interna dei denti, al fine di spostarli in maniera invisibile. Successivamente le aziende, sotto l’impulso di esperti ortodontisti, hanno cominciato ad investire nell’innovazione e nello sviluppo della tecnica linguale e cominciarono ad uscire in commercio attacchi progettati appositamente per essere incollati e lavorare in maniera invisibile dal lato interno o linguale dei denti.

Quali sono gli apparecchi linguali di ultima generazione?

Read more