fbpx
colluttorio per gengivite - Dr. Gallone

Quale collutorio per le gengive infiammate?

“Dottore, quale collutorio devo usare per le gengive infiammate?” è una delle domande che più spesso ci pongono.

Sapevi che si scrive collutorio e non colluttorio? La pubblicità su tutti i media sottopone il pubblico a un bombardamento continuo sulle strabilianti proprietà dei collutori tale da creare il bisogno di collutorio nella pratica igienica quotidiana dei clienti.

Vorrei suddividere le tipologie di collutorio in tre grandi gruppi:

I collutori con azione farmacologica.

Sono quelli che svolgono funzione farmacologica. Vanno usati dopo una visita dal dentista.

Esempi sono quelli che contengono molecole a azione antiinfiammatoria o antisettica.

Hanno effetti collaterali se usati senza criterio o troppo a lungo. Ad esempio l’utilizzo prolungato di collutori a base di clorexidina crea delle macchie brunastre sui denti e la lingua e disgeusia, ovvero un senso di intorpidimento della lingua che non  permette di sentire bene i sapori.

È importante sottolineare che anche i collutori che contengo sponsorizzatissimi sistemi antimacchia sul lungo periodo hanno lo stesso effetto, magari calmierato.

Colluttori con lieve azione antibatterica (Oli essenziali)

Nascono come disinfettanti del cavo orale per l’igiene quotidiana, sono sponsorizzate come “bombe per la tua igiene orale”.

Tutte le case produttrici hanno inserito nella loro gamma di collutori uno agli olii essenziali.

Gli effetti collaterali di questi sono dati principalmente ai solventi alcolici in cui sono disciolti gli olii essenziali. A lungo andare l’alcol irrita le mucose e esistono studi che associano le soluzioni alcoliche nel cavo orale con il carcinoma squamoso del cavo orale.

Infatti le caseproduttrici  hanno proposto la versione no alcol.

A mio parere questi collutori hanno degli svantaggi dovuti al fatto che i pazienti sottraggono un minuto di tempo al ben più efficace spazzolamento meccanico per fare sciacqui alquanto inutili. L’utilizzo dei questi ausili va usato in associazione e non in maniera sostitutiva dei 2 minuti di spazzolamento dopo ogni pasto e solamente occasionalmente.

Collutori cosmetici

Sono quelli venduti come sbiancanti. Devo ammettere di non aver mai visto denti sbiancati da un collutorio. In alternativa, consiglierei di investire il denaro in un ottimo spazzolino.

Alcuni altri collutori vengono consigliati per il loro contenuto in fluoro o per la loro azione desensibilizzante. La loro azione dipende molto dal tipo di molecola fluorata contenuta. Spesso non sciacquare del tutto dopo aver spazzolato i denti lascia una concentrazione di fluoro maggiore rispetto a uno sciacquo con collutorio più diluito.

La merceologia in questo periodo storico è molto più complessa di un tempo, e la quantità di detergenti e prodotti cosmetici sul mercato è in continuo aumento. Orientarsi in questo mondo è sempre più difficile e quindi la consulenza con un esperto di igiene  e parodontologia diventa importante per utilizzare i prodotti giusti,  efficaci, indicati senza spendere inutilmente denaro .

Ti va di fare una domanda? Scrivici a info@ortodonzialinguale.net

  • CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri Articoli

Torna su